ACQUALATINA. Sconfitta la losca politica.

0
259

Con la sentenza n. 1573 del 6/12/2016,  emessa dal Giudice del Lavoro, dott.ssa Sara Foderaro, il Tribunale di Latina ha condannato Acqualatina Spa a reintegrare nell’incarico  di responsabile gare di appalto il dott. Fabio Porcaro,  che, nel lontano 2010,  era stato dapprima rimosso e poi addirittura licenziato, perché di fatto ostacolava le ragioni della politica nella gestione dell’azienda pubblica.

Il dott. Porcaro, educato alla cultura della legalità dal ceppo familiare dei combattenti Veneti trapiantati a Latina, era un Funzionario scomodo, non ammetteva deroghe, non cedeva alle pressioni, non stravolgeva le regole del diritto,  ma le applicava in modo rigido ed imparziale  nella gestione del  sistema concorrente.

L’emarginazione ed  il licenziamento del dott. Porcaro fu una vendetta della politica losca,  quella dei voti per gli affari e viceversa, che occupa le Istituzioni e penalizza i  cittadini.

Una vicenda simbolo, che per il suo esito rinnova la fiducia  nella giustizia, che a volte genera sofferenza per la sua esagerata lentezza, ma infine ripaga con la grandezza del suo valore.

Al  dott. Fabio Porcaro, che è stato  difeso dall’avv.ssa Paola Catani,  la nostra ammirazione e l’augurio di buon lavoro.

IL DISPOSITIVO DELLA SENTENZA