Riposi giornalieri del padre. Spettano a prescindere.

0
133

Anche l’INPDAP, con nota operativa n. 23 del 13 ottobre 2011, si adegua alla sentenza n. 4293/2008 del Consiglio di Stato che ha dedotto, in via estensiva, che per quanto attiene ai riposi giornalieri previsti dall’articolo 39 del D.L.vo n. 151/2001, questi possono essere fruiti anche dai lavoratori padri (art. 40) anche nel caso di madre casalinga. A detta del Consiglio di Stato la ratio della norma è “rivolta a dare sostegno alla famiglia ed alla maternità in attuazione delle finalità generali scolpite dall’articolo 31 della Costituzione” e ciò induce a ritenere ammissibile la fruizione dei riposi giornalieri da parte del padre oltre che nell’ipotesi di madre lavoratrice autonoma, anche nel caso di madre casalinga. 

 NOTA OPERATIVA N. 23 DEL 13-10-11