Estratto conto. Se errato paga l’Inps!

0
118

Lo stabilisce la Cassazione -Sezione Lavoro- con la sentenza  n. 8604/2016.

L’Inps non può coprirsi ritenendo non “certificativo” ma “dichiarativo” l’estratto conto che l’utente riceve. Qualunque sia la definizione che sceglie l’Inps l’estratto conto è sempre un documento che certifica una situazione e perciò non può essere approssimativo.

L’Amministrazione pubblica quando dice o scrive qualcosa deve fornire informazioni corrette e attendibili sulle quali il cittadino, proprio perché derivato dal pubblico potere, deve fare completo affidamento. E questo affidamento costituisce uno dei fondamenti dello Stato di diritto.     Sentenza cassazione n. 8604-2016