Detrazioni irpef familiari all’estero. Le precisazioni Inps

 

INPS: applicazione delle detrazioni per carichi di famiglia a soggetti residenti all’estero prorogata all’anno 2013

 L’INPS, con il messaggio n. 2698 del 12 febbraio 2013, informa che ai soggetti non residenti in Italia, le detrazioni per carichi di famiglia (di cui all’art. 12 del D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917 e succ. mod.) spettano anche per l’anno 2013, a condizione che:

- gli stessi dimostrino, con idonea documentazione, che le persone alle quali tali detrazioni si riferiscono non possiedano un reddito complessivo superiore, al lordo degli oneri deducibili, al limite di euro 2.840,51 (di cui al suddetto articolo 12, comma 3), compresi i redditi prodotti fuori dal territorio dello Stato;

- di non godere, nel paese di residenza, di alcun beneficio fiscale connesso ai carichi familiari.

Messaggio numero 2698 del 12-02-2013

Imposta sostitutiva 10%. Dal 2011 è necessario l’accordo sindacale.

L’Agenzia delle Entrate, congiuntamente al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ha emanato la circolare n. 3/E del 14 febbraio 2011, relativamente all’art. 1, comma 47, della Legge n. 220 del 2010 – imposta sostitutiva del 10% sulle componenti accessorie della retribuzione corrisposte in relazione ad incrementi di produttività.

L’imposta sostitutiva del 10% sulle somme collegate alla produttività è subordinata a un accordo collettivo, aziendale o territoriale. Non è più ammessa l’intesa individuale per qualificare alcune somme come “corrispettivi” per la qualità, l’innovazione, l’efficienza organizzativa o la competitività aziendale.

CIRCOLARE N. 3E DEL 14 FEBBRAIO 2011

Pensionati statali. Detrazioni fiscali 2010.

L’IINPDAP, con la nota operativa n. 1 del 4 febbraio 2010, informa che è in atto l’acquisizione delle dichiarazioni dei pensionati ai fini del riconoscimento delle detrazioni fiscali per l’anno 2010.

Per usufruire delle detrazioni fiscali per familiari a carico il pensionato è tenuto a presentare, annualmente, apposita domanda contenente le condizioni di spettanza nonché il codice fiscale dei soggetti per i quali richiede il beneficio.

L’Istituto, nel corso del mese di febbraio, invierà ai pensionati che hanno avuto titolo alle detrazioni per l’anno 2009, unitamente al CUD 2010, una lettera esplicativa delle condizioni necessarie per il riconoscimento del diritto alle detrazioni per carichi di famiglia con il relativo modello di richiesta delle detrazioni 2010. Il termine per la presentazione da parte dei pensionati della dichiarazione al Caf  è fissato al 30 giugno 2010; la mancata presentazione, nel termine indicato, comporterà la revoca delle detrazioni sulla rata di agosto 2010, con effetto dal 1° gennaio 2010.

LA NOTA OPERATIVA DEL 04-02-2010