Roma. Mancato accordo al San Camillo-Forlanini.

mensePromette tempesta il cambio di gestione del servizio pasti all’Ospedale S. Camillo di Roma. La Dussmann Service, dal 1 ottobre subentra alle diverse aziende che finora gestivano i singoli rami della produzione, distribuzione e  pulizia. Non è stato possibile raggiungere l’accordo per la pretesa  della società subentrante  non solo di lasciare a casa alcuni lavoratori, ma,  addirittura, operare forti tagli di orario a quelli che saranno assunti. Questo atteggiamento, non solo ha impedito di sottoscrivere un accordo gestionale, ma chiama inevitabilmente alla mobilitazione i lavoratori per respingere una spregiudicata operazione che mette in discussione i diritti acquisiti.  IL VERBALE DI MANCATO ACCORDO

 

Mense Ministero Difesa Regione Lazio. Cambia tutto.

militari-a-mensaDopo anni di proroghe, che denotano l’incertezza del diritto e la forzatura delle regole nel settore della ristorazione collettiva, il Ministero della Difesa ha detto finalmente  basta. Infatti, nonostante la forte e interessata resistenza  delle aziende uscenti, ha rotto gli indugi affidando all’ATI  Innova-Elior  la fornitura  dei pasti in tutte le Caserme del Lazio dal 1 maggio 2017.

Sul filo di lana, stante l’ostruzionismo delle ditte uscenti, con  L’ACCORDO SINDACALE , è stato possibile ricostruire gli organici e salvaguardare il posto di lavoro e le condizioni acquisite dalle  centinaia di dipendenti interessati.

 

Ospedale San Camillo Roma

Inversione di tendenza alla mensa dell’Ospedale S. Camillo di Roma. La ditta appaltatrice, Innova Spa, reinternalizza i lavoratori del lavaggio, da molti anni sfruttati dalle varie cooperative alle quali veniva affidato il sub-appalto. L’ Accordo Innova   deve essere seguito da altre iniziative simili per riportare dignità e sicurezza nel settore.

 

Roma. Fumata grigia nel cambio appalto al S. Giovanni.

Né accordo, né disaccordo con la C.I.R. nel cambio di appalto della mensa presso l’Ospedale S. Giovanni di Roma. Nella riunione del 29 ottobre presso la Direzione Territoriale del Lavoro D.T.L.  le parti sono rimaste ferme sulle rispettive posizioni. L’azienda, ritiene di poter assumere con orari ridotti i lavoratori in forza alla ditta uscente (Innova);  le O.S., invece, chiedono il rispetto della clausola sociale prevista dal contratto nazionale del Turismo e rifiutano la logica che ad ogni cambio di appalto corrisponda un taglio di  personale IL VERBALE DI INCONTRO

Roma. Accordo alla mensa del Policlinico.

Firmato l’accordo per migliorare le condizioni di lavoro nella mensa del Policlinico Umberto I di Roma.

Le parti hanno concordato la necessità di verificare   congiuntamente le difficoltà strutturali dell’impianto e migliorare l’organizzazione del lavoro attraverso una  gestione più partecipata del personale.   L’ACCORDO SINDACALE