Refezione scolastica Latina. Cambio gestione.

Presso l’Ispettorato del Lavoro di Latina, in data odierna, è stato formalizzato il cambio di appalto tra la Solidarietà e Lavoro e la Dussmann Service, dopo il rinvio dell’udienza al Tar del Lazio al quale aveva fatto ricorso la ditta uscente per presunte irregolarità nell’assegnazione della gara. E’ evidente che il Tar, non avendo concesso la sospensiva e rinviando ad ottobre il prosieguo del merito, ha ritenuto non  gravi né urgenti i motivi alla base del ricorso. Staremo a vedere, intanto si cambia. Il verbale dell’incontro

Innova Spa – Banca ore

Banca ore al Centro cottura dell’Innova Spa di  Pomezia. L’accordo, approvato dall’assemblea dei lavoratori, consente agli addetti alla refezione scolastica di coprire  i periodi di sospensione estiva con l’uso delle prestazioni accantonate in banca ore. I benefici sono notevoli, da quelli dell’accredito contributivo ai ratei di tutti gli istituti contrattuali differiti. L’accordo sindacale

Grottaferrata (Roma). Cambio appalto refezione scolastica.

Dal primo febbraio la Vivenda Spa subentra alla Serist Srl nella refezione scolastica del comune di Grottaferrata. Il cambio è avvenuto in piena sintonia contrattuale tra la ditta uscente e quella subentrante, nel rispetto delle condizioni acquisite dai dipendenti. Una volta tanto le cose semplici non sono state complicate dalle furbizie imprenditoriali. L’ACCORDO SINDACALE 

Lavoratori ex LSU e Storici V Lotto.

L’Ati:  Ma.Ca. – Servizi Generali – Smeraldo,  appaltatrice dei servizi di pulizia nella scuole (V lotto)  Frosinone Latina, già privata del finanziamento “scuole belle” a causa delle inadempienze salariali verso i dipendenti, ha riaperto la procedura di licenziamento collettivo esaminata in Regione Lazio il 24 gennaio scorso. Nella riunione, è emersa la necessità di ampliare l’intervento istituzionale e quindi il rinvio ad altra data della discussione. Il Verbale

 

Caserme Militari. Cambio gestione mense.

E’ un vero “spezzatino” quello servito dalla Ladisa Spa, capofila di una pluralità di imprese in Ati che subentra negli impianti militari dal primo gennaio 2019. I lavoratori passeranno alle  aziende subentranti  in continuità con quelle uscenti. Nei prossimi giorni saranno chiariti tutti i dettagli impianto per impianto.  Il Verbale in I.T.L.